Pratica

  

Quando si balla la Paneuritmia?

La Paneuritmia si balla dal 22 marzo al 22 settembre (in riferimento all’emisfero nord del pianeta), presto la mattina (possibilmente subito dopo il levar del sole e non oltre il mezzogiorno).

 

 

Dove è più indicato eseguirla?

In un bel posto all'aria aperta in mezzo alla natura, su una superficie piana, possibilmente un prato d'erba.

 

Chi può parteciparvi?

La Paneuritmia è accessibile a tutte le età. Non pone limiti di genere, razza, titolo di studio, stato sociale o orientamento religioso. E' una pratica di gruppo e nell'intento di raggiungere l'armonia di questo gruppo, ognuno dà il proprio contributo, rispettando gli altri partecipanti e mantenendo la stessa direzione di pensiero.

La Paneuritmia è una parte notevole dell'insegnamento del Maestro Beinsà Dunò ed è auspicabile per chi decide di praticarla, conoscere le idee principali della sua dottrina. Uno dei principi guida in quest'ideologia  è il principio della non violenza ed un modo facile per realizzarlo è praticare il vegetarianesimo. 

 

 

Come imparare a danzare la Paneuritmia?

Per iniziare noi vi consigliamo di iscrivervi ad un corso di Paneuritmia per principianti. Questo è il modo migliore per entrare nel cerchio paneuritmico sia per voi che per gli altri partecipanti. Se non siete preparati ed entrate nel cerchio, l'effetto su di voi sarà decisamente minore, ed in più, potreste provocare qualche disturbo nell'esecuzione della danza in generale.

 

 

Chi può ritenere di aver imparato la Paneuritmia?

La Paneuritmia non è soltanto una pratica fisica, ma va molto oltre: è un metodo spirituale dall'immensa profondità e dalle inesplorabili possibilità per lo sviluppo e la crescita dei partecipanti. Ecco perché, ogni volta che la facciamo, noi proviamo, sentiamo o impariamo qualcosa di nuovo. La Paneuritmia si impara tutta la vita.

All'inizio è sufficiente aver imparato gli esercizi, frequentando un corso per principianti. Questo vi permetterà di entrare nel cerchio in modo tranquillo e rilassato.

 

 

In che modo eseguire la Paneuritmia?

Ci si avvicina al cerchio paneuritmico con la sensazione di compiere un atto di sacralità e quindi con profondo rispetto e riverenza.

Durante l'esecuzione della danza è necessaria una concentrazione della mente sugli esercizi e sulle idee profondamente elevate che ciascuno di essi trasmette. La distrazione dell'attenzione  causata da pensieri esterni andrà a ridurre l'effetto della pratica.

La forza motrice della Paneuritmia  è l'Amore e se riusciamo a mantenere lo stato di gioia mentre danziamo, naturalmente otterremo un ottimo umore alla fine. Gli esercizi paneuritmici sono un metodo potentissimo per la trasformazione delle condizioni emozionali da negative in positive.

 

Lo stato d'animo, va da sé, è di pura gioia e pace, come se compiessimo una benedizione.

 

I movimenti del corpo durante la Paneuritmia devono essere ritmici, morbidi, correttamente eseguiti a tempo con la musica, coscienti, liberi e naturali. Il passo paneuritmico consiste nell'appoggiare in terra sempre prima la parte anteriore del piede (le dita) e poi il resto della pianta. Questo richiede un cambiamento consapevole da parte nostra nella solita abitudine corporea che abbiamo di camminare. Ne consegue che dopo un po' di pratica il nostro portamento diviene più bello ed elegante. Si riduce notevolmente lo stress alla colonna e alla testa, influendo anche sui vari centri cerebrali. Il corpo si raddrizza e tonifica.

Ci vorrebbero anni di pratica per riuscire a soddisfare tutte queste condizioni, ma ciò apporterebbe decisamente un aumento dei benefici della danza, per cui, senza alcun dubbio, lo sforzo vale la pena.

 

 

Cosa indossare durante la Paneuritmia?

In una pratica quotidiana, quando dopo la Paneuritmia dobbiamo correre al lavoro e non abbiamo la possibilità di cambiarci, portiamo i nostri vestiti abituali. Dobbiamo comunque tener presente che con tacchi a spillo non potremmo fare gli esercizi correttamente. In ogni caso si consigliano abiti comodi in fibre naturali che non costringono il corpo e lo lasciano respirare, in tonalità chiare che incutono calma e contentezza. Sono da evitare i vestiti  neri.


Tenendo conto del fatto che la Paneuritmia è una disciplina spirituale, non è opportuno usare abiti provocanti o stravaganti (da evitare per esempio pantaloncini corti e canottiera, minigonne e indumenti eccessivamente trasparenti). L'abito per la Paneuritmia deve evidenziare  le linee dei movimenti e non le curve del corpo. I vestiti più indicati sono quelli fatti di tessuti morbidi, leggeri e drappeggianti.

Durante le grandi feste si usa ballare la Paneuritmia vestiti di bianco. Il colore bianco è il simbolo dell'armonia poiché incorpora tutti i colori dell'arcobaleno. Simboleggia inoltre la purezza e la generosità e indossando gli abiti bianchi i partecipanti si predispongono all'acquisizione di queste virtù.